Rosalba Colombo gongola.

A pochi giorni dal Natale (guarda qui gli auguri del sindaco alla città), il primo cittadino ieri sera, giovedì, durante il Consiglio comunale, ha sciorinato dati impressionanti sull’operato della sua Giunta.

“In un anno e mezzo ho realizzato l’80% del programma elettorale”

“In un anno e mezzo ho realizzato l’80% del programma elettorale. Non sto inventando nulla, parlo di fatti, non di aria fritta”.

Così ha esordito la lady di ferro durante il suo intervento in assise sullo stato di attuazione del programma. Colombo non ha rispamiato anche delle frecciate all’indirizzo della minoranza: “Se per la seconda volta siete seduti sui banchi di minoranza un motivo ci sarà”.

L’intervento del sindaco

“Io porto sempre con me la Bibbia della visione di città che altro non è che il programma elettorale con il quale mi sono presentata agli elettori – ha esordito il sindaco nel suo intervento – Noi abbiamo scelto di dare risposte concrete ai bisogni importanti che la città aspetta da decenni. La visione comporta anche la capacità analitica di dare priorità ai progetti inseriti nel programma amministrativo rispetto alle esigenze. Abbiamo scelto di partire subito con i lavori di regimazione della ValFazzola che Arcore aspettava da 30 anni, mettendo a disposizione 700mila euro per la realizzazione della vasca volano. Abbiamo scelto di portare avanti interventi importanti nei nostri plessi scolastici…”.

Un occhio di riguardo alla cultura

“In questi anni abbiamo anche puntato molto sulla cultura  – ha continuato il sindaco – Signori parliamoci chiaramente: non c’è visione e non c’è progetto Paese senza un progetto culturale. La città non si sviluppa e non vive solo con le strade e i marciapiedi. L’ho sempre detto in campagna elettorale: strade e marciapiedi fanno parte di un sistema di manutenzione e investimenti. Ma un progetto è altra cosa. Ci stiamo riuscendo nel trasformare Arcore nel secondo polo attrattore del vimercatese”.

Che bordate alle minoranze

Durante il suo discorso, il sindaco ha anche puntato il dito contro le minoranze presenti in Assise. “Abbiamo fatto tanto, tant’è che i cittadini, per la seconda volta ci hanno premiato perchè la citta ha intuito il nostro progetto. Si può fare di più e meglio, ma sono contenta del lavoro portato avanti. Purtroppo l’Italia è un Paese che muore per  troppa mediazione. Quando si prende una decisione, come quella sulla riqualificazione di Villa Borromeo, bisogna portarla avanti”.

Leggi anche:  Elezioni Nova Milanese 2018 giovedì 24 maggio FACCIA A FACCIA

“L’80% è già stato realizzato”

Un lungo elenco di cose già portate a termine quello sciorinato dal primo cittadino.

“Sul tema sicurezza abbiamo portato avanti il discorso del Controllo di vicinato e la convenzione con la Polizia locale di Villasanta – ha continuato Colombo – Abbiamo appena approvato un progetto sulla videosorveglianza in città per 70mila euro. Per non parlare del nuovo regolamento di Polizia locale contro l’accattonaggio. I lavori alla Stazione ferroviaria sono in fase di ultimazione. E’ una delle più belle stazioni della Lombardia e non è caduta dal cielo dato che ben tre sindaci hanno tentato di spingere Rfi a riqualificarla. Noi, seppur con tanta fatica, ce l’abbiamo fatta. Vogliamo parlare del parcheggio delle biciclette che verrà creato nella palazzina accanto alla stazione? Anche quello sarà pronto a breve. Sul tema del lavoro abbiamo portato avanti lo sportello Afol, dando la possibilità a 110 cittadini arcoresi di trovare lavoro. Sulle barriere architettoniche abbiamo portato a termine un grande lavoro. Idem al cimitero, dove abbiamo rifatto la scala di accesso ad una parte di colombari”.