Detto, fatto e la buca non c’è più. Martedì mattina il Comune di Besana ha provveduto a sistemate la voragine che si era aperta in via delle Rose. Rispondendo così all’appello lanciato da uno dei residenti dalle colonne del Giornale di Carate.

La buca non c’è più

La buca si era aperta circa otto mesi fa, di fronte al civico 15 di via delle Rose, traversa di viale Kennedy, a pochi metri dal semaforo delle Cinque frecce. Lì ci abita Mario Gneo, intraprendente pensionato che, dopo aver segnalato la situazione a villa Borella, senza ottenerne in cambio un pronto intervento, aveva pensato di inscenare una simpatica protesta. Munito di canna da pesca improvvisata, aveva utilizzato la buca (riempita dall’acqua piovana) come laghetto.

Nella buca di via delle Rose si può... pescare

Sul numero del Giornale di Carate in edicola martedì abbiamo raccontato questa e tante altre problematiche che i residenti di via delle Rose si trovano ad affrontare.

Martedì l’intervento

Una segnalazione andata a buon fine. Martedì mattina i dipendenti inviati dal Comune hanno provveduto a chiudere la voragine.