Continua a montare la polemica sulla Via Crucis dedicata ai migranti nella chiesa di Regina Pacis a Monza. E ora riprende la notizia anche Il Giornale. Tutto dopo la nostra esclusiva e i commenti piccati del deputato leghista Paolo Grimoldi che l’ha giudicato “vergognoso”.  Quindi a cavalcare la storia ora è anche il quotidiano nazionale diretto da Alessandro Sallusti.

La polemica sulla Via Crucis

A lamentarsi erano stati alcuni fedeli alla vista delle  foto di migranti al posto della Via Crucis. E della bandiera arcobaleno adagiata sull’altare.  La scelta di togliere i tradizionali 14 pannelli della Passione e della morte di Cristo è stata presa all’unanimità dai sacerdoti della Comunità Pastorale Santi Quattro Evangelisti. Al loro posto invece gli scatti, che raffigurano i migranti, rimarranno esposti fino al 21 gennaio, la Giornata internazionale della Pace.

I commenti

“Ci dispiace che non sia stata capita la forza di questo messaggio”. Questo il commento di padre Daniele Frigerio. “A chi pensa che sia stato uno scandalo, voglio far notare che, così come è sacra la vita di Gesù, così lo è quella di ogni singola persona che attraversa il Mediterraneo”. Diversa dunque la posizione di Grimoldi: “Chiedo al vescovo la rimozione e l’allontanamento di questi sacerdoti, che non rappresentano più lo spirito della comunità a cui sono stati assegnati”.

Leggi anche:  Spari in strada fra Monza e Vedano? No è un 33enne che s'è ferito da solo