Vandali al cimitero di Arcore, presa di mira la tomba dell’ex sindaco Roberto Mandelli.

Il vergognoso episodio è avvenuto questa notte nel cimitero cittadino, dove ignoti hanno preso di mira il monumento dove riposa l’ex sindaco Roberto Mandelli.

I vandali hanno preso a martellate la foto posizionata sulla tomba.

Un episodio che si collega inevitabilmente con il taglio delle gomme avvenuto sabato scorso a tre mezzi del volontariato arcorese (leggi qui)

Dura la condanna del sindaco Rosalba Colombo

“L’arte del sospetto e della dietrologia non mi appartiene né come donna né come Sindaco e dunque starò come si suol dire sul pezzo – ha commentato il primo cittadino – E questo “pezzo” è la foto sulla tomba di Roberto Mandelli presa a martellate e rovinata. Roberto Mandelli e’ colui che dagli anni 75 agli 85 circa prima come assessore ai Servizi sociali poi come Sindaco ha ideato e realizzato tutto l’ impianto della rete dei servizi sociali che oggi è ancora un fiore all’occhiello del Comune di Arcore.
Figura carismatica, presente e profondamente legata ad Arcore. Per me una figura di riferimento per impegno, coraggio e onestà.Ora torno al peso del “pezzo” senza funambolismi politici e senza retorica. Dopo il taglio delle gomme dei pulmini del Volontariato, lo sfregio alla memoria e dunque alla figura di Roberto è una azione precisa, voluta, malvagia, becera e pericolosa.
Questa azione non rappresenta Arcore. Cara città serve una reazione di condanna forte, di tutti. Serve che in tutti scatti il senso di repulsione verso atti cosi incivili! Ripeto ancora. Attenzione alla banalità del male che è frutto dell non pensiero! Si sottovaluta poi riemerge centuplicata. Alla moglie Antonia ed ai figli un grande abbraccio da tutta la Giunta, dal Sindaco”