Animali in ospedale: i pazienti ricoverati a Vimercate, Carate, Giussano e Seregno che hanno a casa un amico a 4 zampe che li aspetta, da oggi potranno incontrarlo anche in ospedale. 

Dopo l’annuncio da parte dell’assessore al welfare regionale Giulio Gallera sull’ok della Lombardia al regolamento sulle norme di accesso degli animali d’affezione in ospedale, l’Asst di Vimercate, in tempo record, ha accolto il provvedimento.

Animali in ospedale: l’Asst di Vimercate apre le porte a cani e gatti

Da oggi nei nosocomi di Vimercate, Carate, Giussano e Seregno sono scomparsi i cartelli di divieto d’accesso per gli animali. Al loro posto questi nuovi avvisi: 

 Gli effetti benefici sul paziente

Diversi gli effetti benefici sul paziente dovuti proprio alla vicinanza al loro animale d’affezione. In particolare, secondo la direzione dell’Asst brianzola, con le visite in ospedale si garantisce la continuità della relazione empatico-affettiva tra i degenti e i loro amici a 4 zampe. Amici che sui pazienti hanno anche un effetto motivazione, ovvero aiutano i degenti a a superare le difficoltà dovute al ricovero.

Occhio alle limitazioni

Ovviamente la direzione sanitaria ha posto anche delle precise limitazioni e norme a cui i padroni devono attenersi durante le visite. In particolare l’animale dovrà essere condotto con modalità e supporti adeguati. Il proprietario dovrà evitare qualsiasi disturbo mantenendo il controllo dell’animale nel rispetto delle norme igieniche, di gestione e sicurezza. E’ fatto inoltre obbligo a chiunque conduca gli animali, di raccogliere eventuali deiezioni e avere con sé strumenti idonei alla raccolta. 

Le aree di accesso

Altro capitolo importante riguarda le aree di accesso agli animali. A Vimercate  sarà consentito loro di entrare esclusivamente nell’area dedicata all’accoglienza, ovvero nell’atrio prenotazioni C.U.P. e area commerciale. Stesse limitazioni a Carate. A Giussano invece accesso a tutte le aree, rispettando le regole imposte per la custodia, salvo che per i cani di grossa taglia per cui è necessario prendere accordi preventivi con il responsabile. Infine Seregno dove le aree di accesso sono le stesse di Vimercate e Carate. Da valutare eventuali richieste per l’accesso ad altre zone. 

Criteri di accesso

Attenzione anche ai documenti che il padrone deve avere con sé in caso di controlli. L’accompagnatore infatti dovrà disporre del libretto sanitario oppure di un certificato sanitario di buona salute attestante che l’animale è stato sottoposto a periodico controllo veterinario nei dodici mesi precedenti. Il proprietario è infine responsabile civilmente e penalmente di eventuali danni o lesioni a persone, animali o cose provocate dal proprio animale. 

 

Leggi anche:  Gare d'appalto 2.0 ecco cosa cambia in Provincia