Babbo Natale ha consegnato il contributo al Maria Letizia Verga. Bilancio più che positivo per l’impegno natalizio del comitato Maria Letizia Verga impegnato da trentatré anni a Cesano Maderno nella lotta contro la leucemia infantile.

Dopo aver girato in lungo e in largo Cesano e dintorni con la sua slitta, ieri Luigi Camisasca ha tolto barba bianca e vestito rosso e, nella centralissima piazza Esedra, ha consegnato alla presidente Rosanna Arnaboldi 2.680 euro. E’ il frutto delle offerte di chi, nelle settimane prima di Natale, gli ha affidato – per il quarantaduesimo anno – letterine e sogni.

Il contributo del Babbo Natale cesanese (aiutato dagli “elfi” Ezio Zardoni, Silvano Lorenzi, Daniele Veronesi, Francesca Moltrasio e Rodolfo Agio) si unisce ai fondi raccolti dalle volontarie del comitato ai banchetti allestiti  in decine di appuntamenti tra piazze, ospedali e aziende. “Abbiamo venduto più di seimila pezzi, tra creazioni di cioccolato e manufatti come ghirlande e lanterne. Ringraziamo di cuore – così Arnaboldi – al nostro Babbo Natale che ogni anno ripete la sua esperienza di solidarietà. Sono convinta che quello speso per gli altri sia il tempo speso meglio, perché dà valore alla vita”.

Leggi anche:  Finirà in autunno il cantiere di recupero di Palazzo Arese Jacini

Il Comitato Maria Letizia Verga di Cesano si concede ora una piccola pausa. Le generose volontarie guidate da Arnaboldi ricaricheranno le pile in vista del prossimo appuntamento: il 26 aprile, alle 21, al cineteatro Excelsior, c’è il tributo ai Pooh con estrazione dei biglietti vincenti della lotteria. E poi, per Pasqua, la distribuzione delle classiche “Uova della speranza”. “E’ bellissimo veder sorridere un bambino in più – commenta Arnaboldi – e noi volontarie continueremo a raccogliere fondi per aiutare un bambino in più a guarire dalla leucemia”.