Per il momento il San Gerardo di Monza e il nosocomio di Desio non hanno aperto alla possibilità di far accedere cani e gatti in ospedale.

A Vimercate sì

Se i pazienti ricoverati a Vimercate, Carate, Giussano e Seregno che hanno a casa un amico a 4 zampe che li aspetta, da oggi potranno incontrarlo anche in ospedale, a Monza e Desio ancora non è possibile.
«Ne stiamo ancora parlando e valuteremo anche in base a quello che faranno gli altri presidi – ha spiegato il direttore dell’Asst Monza-Desio Matteo Stocco – I vincoli sono molti nel fare entrare gli animali domestici. Il rischio è avere delle complicanze. Vediamo come vanno le prime esperienze degli altri presidi e se dovessero sollevarsi delle criticità».

La normativa

Dopo l’annuncio da parte dell’assessore al welfare regionale Giulio Gallera sull’ok della Lombardia al regolamento sulle norme di accesso degli animali d’affezione in ospedale, l’Asst di Vimercate, in tempo record, ha accolto il provvedimento.
Già da questa settimana sono scomparsi i cartelli di divieto d’accesso per gli animali. Al loro posto i nuovi avvisi «Cane & gatto. Si può». Il primo varcare la soglia dell’ospedale è stato Tai, un Amstaff di una ventina di chili, diretto in chirurgia, a trovare la sua padroncina, dopo un intervento.