Cuccioli buttati in Tangenziale Ovest a Settimo Milanese in sacchetti neri: l’associazione animalista Aidaa chiede una taglia per il responsabile.

Cuccioli in Tangenziale: scatta la taglia

Ha messo due cuccioli di cane in due sacchi neri e li ha lanciati dalla macchina in corsa sulla tangenziale all’altezza di Settimo Milanese. Dopo le denunce di rito sull’accaduto, la notizia è stata resa pubblica e il presidente di AIDAA Lorenzo Croce ha deciso di mettere 5.000 euro di taglia sul responsabile dell’abbandono di questi cuccioli. Taglia messa a disposizione di un privato cittadino e che verrà pagata a chi fornirà notizie (da denunciare anche alle forze dell’ordine ed alla procura) che permetteranno l’individuazione e la condanna definitiva dell’autore o degli autori di tale abbandono.

Uno dei due finito “triturato”

I due sacchi con i cuccioli dentro sono finiti nell’erba che cresce ai lati della medesima tangenziale. Forse l’autore di questo gesto sperava che i cani fossero morti soffocati, ma il destino, almeno per uno di loro ha riservato un futuro diverso. Infatti proprio in quelle ore ai lati della tangenziale erano all’opera gli operai con i trattori decespugliatori che stavano rasando l’erba ai lati della strada. Essendo l’erba alta non si sono accorti immediatamente della presenza dei due sacchi e uno di questi è finito sotto il trattore decespugliatore. Però, vedendo uscire oltre all’erba anche del sangue e dei pezzi di carne, questi operai hanno fermato il trattore e sono riusciti a salvare la cucciola femmina che stava nell’altro sacchetto. I cani sono stati affidati ad una clinica di una associazione nazionale di tutela animali.