Raccolta di computer usati e obsoleti per due progetti in terra di missione, in Congo e in Senegal.

L’appello per i due progetti

«Chiunque avesse dei computer obsoleti o non funzionanti può portarceli, cercheremo di ripararli e donarli ai ragazzi bisognosi del Congo e del Senegal» questo è l’appello di Erminia Farina, titolare insieme ai fratelli Marco e Anna, del negozio di elettrodomestici “Bfd Farina” di via Rossini, che sta promuovendo l’iniziativa. «Il primo progetto vede l’impegno di Ernesto Colombo e la moglie Mariuccia Frigerio, che sostengono un nuovo progetto per il Congo dove sono da tempo impegnati: la costruzione di un’aula informatica, in primis dedicata alle ragazze» Ernesto e Mariuccia, originari di Desio, sono da sempre impegnati in progetti di solidarietà in Africa e si premurano di offrire servizi d’istruzione ai ragazzi che non possono permetterselo.

Per il momento raccolti venti computer

«Il secondo progetto prenderà vita in Senegal, a Casamance, attraverso l’associazione Prati-Care Onlus. Anche in questo caso è prevista la creazione di un’aula informatica accessibile a tutti gli abitanti del villaggio» l’altra iniziativa a cui i desiani hanno deciso di aderire.
«Sono circa due anni che raccogliamo computer usati per i ragazzi meno fortunati – spiega la titolare – L’anno scorso siamo riusciti ad inviare dieci pc, quest’anno per il momento ne abbiamo raccolto venti e quelli che riusciremo a sistemare, li invieremo».