Dopo la raccolta firme  si cerca di attivare  in extremis il centro estivo. Lunedì sera ci sarà l’ultimo incontro tra Amministrazione comunale di Limbiate e genitori per ripristinare il servizio

Si cerca di attivare il servizio in extremis

L’Amministrazione non era intenzionata a proporlo quest’anno: visto il basso numero di adesioni del 2017 e la prospettiva di un aumento dei costi, l’intenzione era di sostenere le altre offerte sul territorio. Ma il sit-in silenzioso in Consiglio comunale e la petizione dei genitori hanno rimescolato le carte di una decisione che sembrava definitiva

Raccolte 150 firme

L’assessore all’Istruzione Agata Dalò si era detta disponibile a valutare l’attivazione del servizio qualora ci fossero i numeri. Così, i genitori hanno deposito in Comune le circa 150 firme raccolte e la Giunta ha formalizzato l’atto d’indirizzo per valutare la fattibilità del servizio

 

Lunedì sera si decide

Durante l’incontro di lunedì sera l’Amministrazione illustrerà i termini, i tempi e le modalità con cui il Comune potrà aprire i centri estivi e valuterà con gli stessi genitori se ci sono le condizioni per attivarsi con un appalto esterno