L’Olgettina Barbara Guerra è stata condannata oggi dal Tribunale di Monza per diffamazioni su Instagram contro Barbara D’Urso.

Olgettina Barbara Guerra condannata

Tornano a incrorciarsi i destini di Barbara Guerra (nata a Mariano Comense il 16 maggio 1978) e della Brianza. L’ex Olgettina oggi 39enne è stata condannata dal Tribunale di Monza a sei mesi e al risarcimento dei danni morali nei confronti di Barbara D’Urso.

Diffamazione aggravata ai danni della D’Urso

E’ stato lo stesso staff della conduttrice a renderlo noto. Pomo della discordia, un post su Instagram del 2013 in cui la D’Urso lesse “una serie di insulti volgari e incontinenti la cui valenza lesiva e assolutamente ingiustificata è stata riconosciuta”.

La Guerra e il Vimercatese

Durante il processo “Ruby Ter” si scoprì qualche anno fa che l’ex Olgettina risultava residente in via Da Verrazzano a Bernareggio in un complesso residenziale di pregio (ville progettate anni fa addirittura dall’architetto Mario Botta in collaborazione con lo Studio Redaelli di Vimercate) quando i Carabinieri andarono a notificarle una comparizione in Tribunale senza troppo successo: non c’era. Durante il processo, era il 2015, testimoniò anche l’architetto Ivo Redaelli (recentemente ne abbiamo parlato a proposito del processo Sottocasa) che ammise di esser stato lui a aver messo a disposizione la casa per via «di un rapporto di particolare confidenza e affetto» nei confronti di Silvio Berlusconi.