Festa in maschera per beneficenza.

Festa in maschera

Divertimento e solidarietà. Ma anche l’amore per il proprio territorio, e la passione inesauribile che alimenta il volontariato. Questi gli elementi alla base della festa in maschera andata in scena venerdì scorso al Saint Georges Premier. Un evento che ha sancito un’importante collaborazione tra due grandi realtà monzesi. Da un lato, infatti, la sezione locale dell’associazione in rosa “Soroptimist”, dall’altro lato il Progetto SLAncio.

La novità

Da sempre “Soroptimist” realizza progetti per difendere gli ultimi, per tutelare i diritti umani. Ma non solo. Il sodalizio, infatti, si occupa anche di sostegno a tutti quei progetti che intercettano il sistema etico e valoriale della propria associazione. E questa volta è stato quello dedicato ai malati di sla e in stato vegetativo a ricevere l’aiuto da “Soroptimist”. Scopri tutte le novità sul Giornale di Monza in edicola da martedì, il 6 febbraio, ma anche nell’edizione sfogliabile per pc, smartphone e tablet.