Entro il 31 dicembre del 2019 si abbasseranno per sempre le sbarre del passaggio livello di via Battisti.

E’ stato firmato questa mattina, venerdì, dal sindaco di Arcore Rosalba Colombo e da Gianluigi De Carlo, responsabile della struttura progetti di soppressione passaggi a livello di Rete Ferroviaria Italiana, l’accordo per l’eliminazione del passaggio a livello di via Cesare Battisti ad Arcore.

Al posto del passaggio livello ci sarà un sottopasso ciclo-pedonale

Il passaggio a livello sarà sostituito da un sottopasso ciclo-pedonale largo 5 metri, alto 2,6 metri e lungo 28, collegato alla viabilità esistente con rampe lunghe complessivamente 130 metri.

Opera che è già in fase di realizazione e che, proprio nei giorni scorsi, è stato spinto sotto la sede ferroviaria.

La sicurezza di pedoni e ciclisti prima di tutto

“Quante volte abbiamo assistito a scene di pedoni e ciclisti che attraversano pericolosamente il passaggio a livello di via Battisti con le sbarre abbassate? – ha sottolineato il sindaco Rosalba Colombo – O quante volte abbiamo assistito a auto o furgoni che cercano di passare mentre le sbarre sono in movimento rimanendo incastrate? La sicurezza di pedoni e ciclisti è senza dubbio prioritaria ed è stata anche il cardine della nostra decisione. Inoltre la chiusura del passaggio a livello, prevista entro la fine del 2019, sarà contestuale all’apertura del transito del sottopasso ciclo-pedonale. Infine anche nella recente relazione del piano di azzonamento acustico relativo alle vie Casati e Gilera si fa riferimento al fatto che con la chiusura del passaggio livello di via Battisti ci sarebbe anche un miglioramento della qualità della vita per i cittadini che abitano nelle zone limitrofe e che sono sottoposti ad inquinamento acustico”.

La posizione di Rfi

“L’accordo di oggi rappresenta un ulteriore tassello della importate e proficua collaborazione avviata da tempo con l’Amministrazione comunale di Arcore – ha sottolineato Gianluigi De Carlo. Con questo intervento da una parte diamo una pronta risposta alle sollecitazioni degli enti locali, dall’altro realizziamo opere che aumentano la sicurezza e migliorano il servizio di trasporto dei viaggiatori”.

Nelle casse del Comune 600 mila euro da Rfi

Una decisione, quella della Giunta di centrosinistra, che sicuramente andrà ad impattare sulla viabilità della città e che costringerà gli automobilisti provenienti da Oreno o diretti a Vimercate ad oltrepassare la linea ferroviaria Monza-Carnate utilizzando il cavalcavia di via Benedetto Croce (quello della Peg), il passaggio a livello di via Grandi a Bernate o il cavalcavia «Del Gigante», anche se quest’ultimo si trova già in territorio villasantese.

Leggi anche:  Tutti gli eventi del weekend in Brianza

Rfi, dal canto suo, verserà nelle casse del Comune 600 mila euro e la Giunta ha già in mente come spenderli.

Come verranno spesi i 600 mila euro?

“Intanto è bene precisare che questi soldi sono stati stanziati per la realizzazione del sottopasso pedonale – ha continuato Mollica Bisci – Però noi avevamo già predisposto la realizzazione dell’opera con l’operatore privato che sta costruendo nell’ex area Falck (Devero, ndr). Per questo motivo questi soldi verranno destinati per altre opere pubbliche. Per esempio saranno impiegati per la manutenzione straordinaria del cavalcavia Benedetto Croce, la realizzazione di una rotatoria su Via Casati/via Benedetto Croce e per la sistemazione dell’incrocio tra via Battisti e via Gilera. Prima di spendere un euro, però, è nostra intenzione incaricare un professionista che ci aiuterà nella redazione di uno studio viabilistico ad hoc e che ci darà le soluzioni del caso. Ovviamente queste opere saranno realizzate prima della chiusura del passaggio livello”.

Lo sfogo dell’assessore Perego contro i consiglieri Orrico e Zucchi

Non è mancato anche un contorno pepato alla conferenza stampa con l’assessore ai Lavori Pubblici Fausto Perego che si è scagliato contro i consiglieri di minoranza Carlo Zucchi e Andrea Orrico che avevano aspramento criticato la decisione dell’Amministrazione di chiudere il passaggio a livello.