Dal 15 dicembre sarà il nuovo primario di Anestesia e Rianimazione del presidio di Desio. Giuseppe Citerio, 56 anni, ha un curriculum che parla da solo.

Giuseppe Citerio nuovo primario a Desio

Docente presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca in qualità di professore di Anestesiologia nel dipartimento Scuola di
Medicina e Chirurgia. E ancora responsabile della Struttura semplice di Anestesia e Terapia Intensiva Neurochirurgica e dell’area Subintensiva dell’ospedale San Gerardo di Monza. E dal 15 dicembre primario del reparto di Anestesia e Rianimazione dell’ospoedale di Desio.

Il curriculum

Il curriculum di Giuseppe Citerio, 56 anni, parla davvero da solo. Non solo per l’attività in corsia ma anche per quella didattica. Citerio è infatti direttore della Summer School of Neurocritical Care 2017, Università Milano Bicocca e membro del Collegio docenti dottorato in Medicina Molecolare e Traslazionale (Dimet). Dal 2014 ad oggi, oltre ad essere docente della Scuola di specialità in Anestesia e Rianimazione dell’Università Milano Bicocca, è stato anche  docente di Anestesia e Rianimazione al Corso di Laurea di Odontoiatria e protesi dentaria, e di altri corsi e Master della stessa università.

Il commento del direttore Stocco

Il prof. Citerio porterà al presidio tutta la sua esperienza e la sua professionalità – ha commentato direttore generale della ASST di Monza Matteo Stocco. Inoltre potrà seguire gli specializzandi che a breve anche a Desio faranno pratica nel reparto con professionisti in possesso delle competenze tecnico- assistenziali per seguire pazienti adulti e pediatrici sottoposti ad interventi in elezione ed in urgenza e in grado di trattare, secondo i più moderni protocolli diagnostico terapeutici”.

Leggi anche:  Treni in ritardo anche dal Piemonte

Ampliamento dell’offerta formativa

“Il mio nuovo incarico – ha aggiunto Citerio – ha come obiettivo una maggiore integrazione delle attività dell’Università Milano Bicocca con quelle del presidio ospedaliero brianzolo. La Scuola di Specialità di Anestesia e Rianimazione si impegnerà ad inserire tra le attività cliniche e didattiche per gli specializzandi un periodo di rotazione a Desio, ampliando l’offerta formativa. Continuerò al contempo in Università le mie attività didattiche e di ricerca, cercando di promuoverle anche a Desio nell’area dell’emergenza e dell’anestesia e rianimazione nell’ottica di un miglioramento della qualità delle cure”.