Il sottopasso di via Rota è tornato “immacolato”. Vi ricordate i simboli satanici e le scritte ingiuriose apparse nel mese di agosto dell’anno scorso? Questa mattina, venerdì 6 aprile, il passaggio ciclopedonale è rinato.

Il sottopasso

Finalmente i muri del sottopasso di via Rota sono tornati bianchi e immacolati. A mesi di distanza dalla nostra denuncia nel mese di agosto, le pareti del passaggio ciclopedonale sono state ripulite. Eliminate, quindi, le scritte ingiuriose, le frasi razziste e i simboli satanici. Un intervento che ha ridato dignità alla struttura colpita duramente dai raid dei writers vandali.

Il precedente

Molto meno misterioso del sigillo di Satana apparso i primi di agosto del 2017, l’altro simbolo spuntato nel sottopasso: la scritta “acab” – acronimo di “all cops are bastard”, è senza dubbio più esplicito del sigillo di satana. Il messaggio richiama l’odio di alcuni gruppi anarchici nei confronti delle Forze dell’ordine.