Settecento musulmani hanno sfilato in corteo ieri a Cesano Maderno per la tradizionale festa che commemora la nascita di Maometto. “Islam significa pace. Camminiamo uniti per un mondo di pace”. Così sul maxi striscione in testa al corteo che ha attraversato il multietnico Villaggio Snia. Per il quarto anno consecutivo i musulmani della zona si sono ritrovati a fare festa per il loro «Natale», quello che ricorda la nascita del profeta.

La sfilata ha attraversato il Villaggio Snia

In settecento, tra bambini, ragazzi e adulti, di Cesano e di tutto il circondario, si sono riuniti in preghiera al Biulè e poi, in festoso corteo, di canti e musica, hanno raggiunto, prima piazza Risorgimento, e poi la sede della cooperativa “Le Stelle”, per concludere la giornata con un’estrazione a premi. Due i fortunati vincitori dei biglietti aerei per un pellegrinaggio alla Mecca, la città santa dell’Islam. “Anche quest’anno – spiega Qasim Muhammad, uno dei responsabili dell’Associazione culturale islamica di Cesano – abbiamo organizzato questa manifestazione per festeggiare il compleanno del profeta Maometto e per trasmettere un messaggio di amore e fratellanza. Abbiamo voluto ricordare a tutti che l’Islam è pace e che condanna ogni forma di odio e violenza. La nostra speranza è che si possa percorrere tutti insieme, musulmani e cristiani, una strada che conduca alla pace, all’insegna del rispetto reciproco e al di là delle differenze”.