“Intitoliamo la sala fumatori di Palazzo Lombardia a Marco Pannella“. E’ la proposta del Partito radicale, e tra le firme c’è pure quella di Raffaele Sollecito.

“Intitoliamo la sala fumatori di Palazzo Lombardia a Marco Pannella”

La proposta arriva a due anni dalla morte del noto politico.  Tra le firme l’ex-Presidente del Consiglio Regionale e vicepresidente della Giunta lombarda Giancarlo Morandi, il segretario regionale del PSI Lorenzo Cinquepalmi, il Presidente lombardo del PLI Nicola Fortuna,   Marco Lamperti, consigliere comunale del PD di Monza, Matteo Tosi, garante dei detenuti del carcere di Busto Arsizio e altri iscritti al Partito Radicale di varie città lombarde e Raffaele Sollecito, che una volta chiuse le vicende giudiziarie che lo hanno riguardato si è iscritto ai radicali.

Sala di fronte all’amico

La sala è quella di fronte a quella dedicata al grande amico di Pannella Enzo Tortora, vicinanza che rende affettuosa e la proposta.

L’appello

Di seguito il testo dell’appello.

Gentile Consigliere,

come sa il settembre del 2015 avete deciso di dedicare un’aula della casa di tutti i lombardi, quella per le conferenze stampa, alla memoria del giornalista e politico Enzo Tortora. Di fronte a quella c’è una sala fumatori che offenderebbe la memoria di quasi tutti i personaggi illustri del nostro paese. “Quasi”, perché di uno la onorerebbe parecchio: stiamo parlando di Marco Pannella. Non tanto (ma anche) perché lui stesso disse “Ho un’autostrada di nicotina e di catrame dentro” riferendosi al suo consumo industriale di prodotti a base di tabacco. Non solo (ma anche) perché questo suo consumo era anche politico e fumava costantemente dove era vietato (tra l’altro negli studi televisivi e in quelli di Radio Radicale). Ma soprattutto perché così la sua memoria riposerebbe accanto a quella del suo amico Tortora, alla quale era legatissimo fino a commuoversi nel rievocarla, come può confermare Ambrogio Crespi che raccolse il suo entusiasmo per il docufilm realizzato recentemente sulla vicenda giudiziaria del presentatore di Portobello.
In queste settimane in molte città lombarde ci si sta attivando per intitolare a Marco Pannella vie e giardini.
Il 2 maggio Pannella avrebbe compiuto 88 anni.
Nelle settimane successive la Regione potrebbe fargli questo regalo?