Ladri scatenati, colpiti tre negozi di Concorezzo.

Brutta nottata quella appena trascorsa per tre attività commerciali di via Libertà.

I ladri, armati di cacciavite, hanno tentato di introdursi, senza riuscirci fortunatamente, all’interno dell’edicola di Antonella Signorelli. Colpiti anche il “Ferramenta Beretta” e il negozio di abbigliamento “Viganò di Elisabeth Emanuela”

Stessa tecnica utilizzata dai malviventi

La tecnica utilizzata dai ladri è risultata essere la stessa. Armati di un cacciavite o di un piede di porco hanno tentato di forzare le porte di ingresso delle tre attività commerciali.

Fortunatamente non ci sono riusciti, ma ora i proprietari dovranno spendere dei soldi per sistemare le porte di ingresso.

Carabinieri in via Libertà

Una manciata di minuti fa il comandante della stazione dei carabinieri di via Ozanam, il luogotenente Fulvio Carotenuto, si è subito recato nelle tre attività commerciali per raccogliere le denunce dei proprietari ed individuare eventuali indizi utili per risalire ai colpevoli.

Le proteste dei commercianti

Non è mancato anche un appello/protesta da parte di Antonella Signorelli, titolare dell’edicola.

“Accanto al mio negozio c’è una telecamera che, da quanto ne so, ha solo il compito di controllare le auto che transitano da via Libertà, mentre il primo tratto di strada è completamente sguarnito di occhi elettronici – ha sottolineato Signorelli – Chiedo all’Amministrazione comunale interventi urgenti per dotare tutta la via di telecamere che possano fungere da deterrente per questo tipo di reati”.

AMPIO SERVIZIO SUL GIORNALE DI VIMERCATE IN EDICOLA DA MARTEDI’

Leggi anche:  Armati di ariete tentano la spaccata alla pompa di benzina