Lo storico messo comunale è andato in pensione. Ieri sera, mercoledì, il Consiglio comunale gli ha reso omaggio in apertura della seduta.

Messo comunale va in pensione

Dopo venticinque anni di servizio nel Comune di Besana, dallo scorso 31 dicembre Fulvio Fossati, casa ad Usmate Velate,  è in pensione. Il suo è stato un impegno a tutto tondo. Basti pensare che, accanto agli anni trascorsi in città, ha lavorato tra i terremotati di Accumoli. Era il dicembre del 2016 quando aveva portato la sua professionalità al Coc, il Centro operativo comunale. Per tornarci poi anche nel 2017, in compagnia del sindaco Sergio Cazzaniga.

“Un’esperienza in cui il lavoro di Fulvio è divenuto occasione di solidarietà”, ha affermato il primo cittadino.

L’omaggio dell’Amministrazione

Ieri sera, mercoledì, l’apertura della seduta del parlamentino cittadino  è stata tutto per il messo. Il sindaco ha consegnato a Fossati una targa. Segno di stima e ringraziamento.

“Con il pensionamento di Fulvio, un pezzettino della storia di Besana se ne va”.

Leggi anche:  Fausto Leali in ospedale per una buona ragione

Seduti tra il pubblico c’erano anche i colleghi di villa Borella che gli hanno dedicato un lungo applauso.

“Grazie a tutti”

Fossati ha messo da parte l’emozione per ringraziare “tutte le Amministrazioni. Grazie ai colleghi con i quali mi sono trovato benissimo”. L’ultimo pensiero è andato ai besanesi. “Grazie davvero ai cittadini, mi hanno sempre ben accolto e rispettato”.