Morgan e Monza, cosa bolle in pentola? L’ex leader dei “Bluvertigo” lo spiegherà venerdì 23 alle 21 allo Sporting Club. “Un dopocena con Morgan”, il titolo della serata.

L’idea

Da tempo, l’eccentrico cantautore, all’anagrafe Marco Castoldi e negli ultimi giudice ai “talent musicali”, coltiva l’idea di realizzare qualcosa di importante nella sua città. Detto e, forse, fatto. Dapprima, un primissimo approccio con l’Amministrazione comunale e il sindaco Dario Allevi, poi il contatto con lo Sporting Club, attraverso l’interessamento diretto del presidente Carlo Cappuccio. In questi mesi, dalle parole si è passati a qualcosa di più concreto. Quello che lo stesso Morgan non ha esitato a definire un “sogno” per sé e per Monza.

La serata e il sogno

Quella di venerdì prossimo sarà di fatto una “chiacchierata” con l’artista e i suoi ospiti a sorpresa. “Per condividere e portare alla realizzazione di un sogno dedicato alla sua città”, spiegano gli organizzatori. Da anni Morgan ha infatti il sogno di realizzare un evento internazionale.

Leggi anche:  Elezioni a Seveso, Luca Allievi chiede l'intervento del Prefetto contro Butti

Si accende la musica in città?

Il progetto ambizioso potrebbe avere come protagonista la musica di artisti internazionali da far risuonare nella sua città. L’ex leader dei “Bluvertigo” vorrebbe ora condividere questo progetto. “Un grande sogno, per essere realizzato, ha bisogno di una grande partecipazione ed ecco il motivo della serata di venerdì”, spiegano ancora gli organizzatori.

Sfida “leonardesca”

“La Brianza ha tanto da dare in ambito musicale – spiega Morgan – Qui sono nati i Matia Bazar, hanno mosso i primi passi le produzioni discografiche di Eros Ramazzotti, Gianluca Grignani. Qui è nato e ha vissuto Roberto Rossi, oggi direttore della Sony che negli anni ottanta ha lavorato a svariate produzioni pop. La Brianza può essere un traino potentissimo. L’arte e la cultura meritano di essere prese sul serio come solo i brianzoli sanno fare”. L’ingresso alla serata è libero fino a esaurimento posti.