Proprio nel periodo pasquale, il  rifugio ENPA di Monza ha accolto due capretti. Il più piccolo ha solo 30 giorni di vita ma grazie alle cure dei volontari sta bene. 

Nel rifugio Enpa di Monza arrivano due capretti

Il rifugio Enpa di Monza accoglie due nuovi arrivati. Sono due capretti, un maschio e una femmina, quest’ultima di appena 30 giorni di vita. La piccolina è arrivata all’Enpa di Saronno il giorno di Pasqua, probabilmente persa o abbandonata. Ma non disponendo di una struttura adeguata i volontari hanno allertato il rifugio di Monza.

Arrivata in via San Damiano, la cucciola ha subito accettato il biberon con latte di capra che i volontari, nonostante il giorno di festa, sono riusciti a recuperare in un supermercato. La capretta ora sta bene ed è stata chiamata Carla Rocchi in onore della Presidente ENPA nazionale

Un po’ più complicate, al momento del suo arrivo, le condizioni del maschietto. Il capretto, di giovane età, è stato trovato in un campo nella zona di Seveso da alcuni residenti lo scorso 31 marzo. Era immobile a terra, probabilmente abbandonato. Portato nella struttura di via San Damiano, il giovane animale, magrissimo, febbricitante e affetto da dissenteria, è stato immediatamente visitato da un veterinario specializzato che lo ha sottoposto a terapia antibiotica e vitaminica. Grazie alle cure si è ripreso e ora le sue condizioni di salute sono in netto miglioramento. Anche a lui i volontari Enpa hanno dato un nome: viste le concomitanti festività è stato chiamato Pasquale.