Novità nella gestione dei centri sportivi a Meda, Ac Meda e Real Meda uniscono le forze e tramite una convenzione con il Comune si occuperanno degli impianti del calcio, mentre i Palazzetti saranno tenuti in ordine da una cooperativa.

L’assessore allo Sport ha effettuato diversi sopralluoghi

La decisione è stata presa al termine di un percorso iniziato non appena dopo l’insediamento della nuova Giunta, quando l’assessore allo Sport Andrea Donadello ha iniziato a effettuare una serie di sopralluoghi negli impianti sportivi cittadini: “Abbiamo visitato il Palameda, il palazzetto di via Cialdini e le palestre delle scuole Anna Frank, Diaz e Traversi, riscontrando una gestione non ottimale. Abbiamo avviato un confronto con le società sportive e Ac Meda e Real Meda si sono rese disponibili a darci una mano nell’ambito delle loro attività”.

Divisa la gestione dei centri sportivi

Da qui la decisione di separare la gestione dei centri sportivi: quella dei Palazzetti e delle palestre è stata affidata a una cooperativa, mentre quella dei centri del calcio alle due società calcistiche medesi, attraverso una convenzione con il Comune che avrà la durata di 5 anni. “Ac Meda e Real Meda potranno disporre dello stadio Città di Meda e Busnelli per migliorarne la fruibilità e per valorizzarli. Sono sicuro che la loro gestione sarà virtuosa”. Per quanto riguarda i centri sportivi, dove sono già stati effettuati interventi di manutenzione e ne sono previsti altri (come il rifacimento del tetto del Palameda), la gestione è stata affidata tramite gara d’appalto alla cooperativa sociale Buenavista, che tra l’altro si avvarrà di persone svantaggiate del Comune di Meda che devono essere reinserite. “Abbiamo deciso di introdurre questo cambiamento nell’ottica di un miglioramento complessivo della gestione degli impianti – conclude Donadello – Fermo restando che verranno effettuati sopralluoghi in modo continuativo, per accertarci che tutto funzioni al meglio”.

Leggi anche:  Schianto fatale in Milano Meda, muore una 18enne

Soddisfatti i presidenti delle due società calcistiche

Soddisfatti i presidenti delle due società calcistiche, Sonia Pessotto del Real Meda e Luigi Cairoli dell’Ac Meda. “Sicuramente si tratta di un impegno non indifferente, ma che racchiude anche tante potenzialità, tra cui l’aggregazione dei cittadini anche attraverso tante iniziative, come il camp estivo di avviamento di base a tutti gli sport – dichiara Pessotto – Lo stato delle strutture non è dei migliori, bisognerà lavorare molto sulla manutenzione ordinaria, ma ce la metteremo tutta. Real Meda e Ac Meda uniranno le forze, creando un’associazione di associazioni”. Entusiasta anche Cairoli: “E’ un progetto di cui si parlava da anni e che finalmente si è concretizzato, partendo dal presupposto che nessuno gestisce meglio una struttura di chi la usa. Ringrazio l’attuale Amministrazione, che ha saputo recepire le nostre esigenze. Non sarà facile, gli impianti sono grandi e sarà impegnativo gestirli, ma insieme ce la faremo. Da questa unione non può che sprigionarsi una grande forza e si otterranno ottimi risultati”.