Post choc della militante di Forza Nuova, è arrivata anche la condanna del presidente del Consiglio comunale di Desio, Rocco Cicchetti. “La violenza verbale espressa da un’attivista di Forza Nuova, candidata al Senato alle recenti elezioni politiche, contro le consigliere comunali è inaccettabile –  afferma – È ripugnante perché è fatta da una donna contro altre donne”.

Il Consiglio comunale fermo nel condannare l’episodio

“Il Consiglio  comunale – prosegue – è fermo nella condanna di questo episodio: la violenza verbale non deve essere sottovalutata perché rischia di diventare fisica in un Paese in cui questo fenomeno registra un trend drammaticamente in crescita. La politica dovrebbe mostrare maggiore senso di responsabilità e di rispetto degli avversari, evitando di ricorrere a un linguaggio violento e sempre più intriso di ostilità, razzismo e xenofobia. Un linguaggio che, spesso con l’uso dei social network, avvelena i pozzi della democrazia”.

Solidarietà alle consigliere bersaglio degli attacchi verbali

E conclude: “Come presidente del Consiglio comunale nell’esprimere solidarietà e vicinanza alle consigliere destinatarie di questi attacchi verbali, confermo altresì la volontà di continuare a garantire a tutte le forze politiche la libertà di esprimere le proprie idee e svolgere le proprie funzioni, affinché l’Aula resti uno spazio di democrazia”.  Nella mattinata di ieri era arrivata anche la presa di distanza di Forza Nuova Desio.