Insieme alla sua famiglia ha garantito l’impegno economico per realizzare 15 nuovi posti letto per il reparto di Cure palliative dell’Hospice all’Ospedale Sacco di Milano. E’ per questo che Cancro Primo Aiuto ha voluto consegnare a Eugenio Cremascoli il Premio Walter Fontana 2018.

Premio Walter Fontana 2018

Il prestigioso riconoscimento dell’associazione brianzola è stato consegnato all’imprenditore, a cui fanno capo Avionord e la Casa di cura Columbus di Milano, lunedì 21 dicembre proprio a Villa Walter Fontana, a Capriano di Briosco (Mb), alla presenza del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana.

Un premio speciale è stato riservato anche a due assessori di Regione Lombardia, Giulio Gallera, assessore al Welfare, e Fabrizio Sala, vicepresidente e assessore per la Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione, per la vicinanza alla Onlus brianzola e la collaborazione portata avanti.

Nuovo reparto di cure palliative

L’ampliamento dell’Hospice all’Ospedale Sacco di Milano che ha consentito di creare 15 nuovi posti letto per il reparto di Cure palliative è stato senza dubbio il progetto di maggior impegno economico del 2017 per Cancro Primo Aiuto. Un intervento che si è caratterizzato anche per la sua celerità di realizzazione: il 27 marzo, presso la Casa di cura Columbus di Milano, veniva firmato il protocollo d’intesa tra la Onlus brianzola e i vertici dell’Asst Fatebenefratelli Sacco di Milano per ratificare questo impegno, e l’8 novembre, dopo soli 7 mesi, veniva tagliato il nastro dell’inaugurazione. Grazie all’impegno della famiglia Cremascoli che ha finanziato l’intervento con oltre seicentomila euro, l’Ospedale Sacco di Milano ha potuto ristrutturare due piani del padiglione 21 e oggi può contare su un nuovo reparto di cure palliative con 15 posti letto adibiti per gli ultimi giorni di vita dei malati di cancro.

Leggi anche:  Perquisizione al bar un cliente arrestato per spaccio di droga

Sul palco, a consegnare il riconoscimento a Cremascoli, insieme alla figlia di Walter Fontana, Mirella, e al marito Flavio Ferrari, amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto, c’erano anche le consigliere regionali Viviana Beccalossi e Francesca Brianza, all’epoca della realizzazione dell’ampliamento assessori regionali e coinvolte a vario titolo nel progetto.

Sport & solidarietà

Una parte dell’incontro è stata poi riservata alle attività sportive della onlus brianzola che, grazie al binomio sport & solidarietà, ha trovato il sostegno per portare avanti molte iniziative. In particolare si è parlato delle manifestazioni sciistiche sulle nevi della Valtellina, dal Memorial Walter Fontana, che l’anno prossimo compie 25 anni, alle gare di Coppa del Mondo: sul palco sono saliti Omar Galli, team manger di Oltre Cpa, l’associazione sportiva che fa capo a Cancro Primo Aiuto, l’assessore regionale allo Sport, Martina Cambiaghi, che ha assicurato l’appoggio di Regione Lombardia, e Flavio Roda, presidente della Federazione italiana sport invernali, che si è augurato una collaborazione sempre più proficua, sia nella creazione di un centro di allenamento a Santa Caterina Valfurva, sia nel coinvolgimento nell’organizzazione delle gare di Discesa Libera e SuperG di Coppa del Mondo a Bormio.

Alla fine è stato annunciato il nuovo Comitato onorario di Cancro Primo Aiuto composto dai rappresentanti della Giunta di Regione Lombardia: Attilio Fontana, presidente onorario, Giulio Gallera, presidente onorario vicario, Fabrizio Sala, presidente onorario di sede, i due vicepresidenti onorari, Davide Caparini e Silvia Piani, e il vicepresidente onorario vicario Martina Cambiaghi.