Ritorna anche in questo 2018 a Veduggio la utile esperienza dell’”Alzheimer Cafè”.

Alzheimer café: per i malati e per chi si occupa di loro

Un luogo di incontro e di condivisione per gli anziani fragili e per chi si occupa di loro ogni giorno. E’ promosso dall’associazione Madre Teresa di Calcutta, con il contributo della fondazione della Comunità di Monza e Brianza.
Sabato 24 febbraio, alle 15, la sala Papa Giovanni XXIII di viale Segantini ospiterà la presentazione del progetto. Al termine verrà distribuito il calendario degli incontri.

Un progetto utile, nato quattro anni fa

L’esperienza dell’”Alzheimer Cafè” in paese è nata grazie alla promozione dell’Associazione Madre Teresa di Calcutta Onlus, per combattere l’isolamento sociale, attraverso il recupero dei contatti e degli scambi interpersonali, e favorire il mantenimento di abilità e funzioni altrimenti destinate ad essere perdute, anche perché non impiegate in modo adeguato.

E’ un momento di respiro per chi ogni giorno convive con la malattia perché offre la possibilità di spezzare la faticosa routine dell’assistenza, parlare dei propri problemi e delle strategie trovate per risolverli, di conoscere bene la malattia e i suoi sintomi e di trascorrere alcune ore in un’atmosfera accogliente, centrata sull’ascolto. Ed insieme è momento di respiro anche per la persona affetta dalla malattia di Alzheimer che nello spazio protetto e gestito da una professionista può svolgere le azioni di cui è capace così come ne è capace, senza sentirsi in errore facilitando così un processo di socializzazione con il gruppo.

Leggi anche:  Scappa dai Carabinieri, arrestato dopo l'inseguimento in Valassina

Per informazioni: ac.madreteresa@gmail.com.