Fratelli d’Italia chiede la riapertura delle “Case chiuse”. Il circolo FdI di Sesto San Giovanni sposa la mozione approvata a larga maggioranza nell’ultima seduta del Consiglio comunale in materia di prostituzione. La mozione, presentata da Sandro Piano di Lista Popolare per Sesto, impegna l’Amministrazione sestese a chiedere a Governo e Parlamento di abrogare la legge Merlin.

Il presidente Russo: “E’ una battaglia storica della Destra”

“Posso concordare, per la prima volta in 20 anni, con la proposta di Sandro Piano perchè questa è anche una battaglia storica della Destra italiana”. Ha sottolineato Michele Russo, presidente cittadino di Fratelli d’Italia, citando anche il recente arresto del 39enne rumeno che gestiva il racket della prostituzione sulle vie di Sesto.

Controlli igienico-sanitari e introiti in tasse per lo Stato

“Le nostre città sono da decenni vittime di spettacoli indecorosi e soprattutto le donne, che spesso vengono sfruttate, sono in mano ad elementi poco raccomandabili”. Continua Russo. “Aggiungo anche che normare e tassare la prostituzione renderebbe introiti annui per lo Stato pari a 4 miliardi di euro e si avrebbero anche controlli igienico-sanitari oggi totalmente assenti. Speriamo che presto il Parlamento legiferi su questa tematica, Fratelli d’Italia farà la sua parte”.