Una scena incredibile se non fosse stata ripresa da un telefonino. E’ accaduto all’ospedale Manzoni di Lecco e il filmato sta diventando virale sul web.

Incredibile scalata dell’utilitaria

Dal palazzo di fronte al nosocomio lariano – come riportano i nostri colleghi del Giornale di Lecco –  riconoscibilissimo grazie anche all’insegna a lato dell’ingresso ai parcheggio seminterrato, qualcuno osserva e filma un’autovettura impegnata in una surreale manovra. L’utilitaria nera è ferma su un piano tra due rampe della scalinata esterna. Non si capisce come sia finita lì. Ma in breve è chiaro quello che sta cercando di fare: risalire la scalinata. Per questo effettua una faticosa inversione e si mette in posizione. Sotto gli occhi perplessi  di un paio di pedoni che stanno risalendo gli stessi gradini. Piano piano il piccolo automezzo  compie l’impresa.

Una possibile ricostruzione

Ma cosa è successo in realtà? Ecco una possibile ricostruzione. C’è una ipotesi che circola con una certa insistenza tra i corridoi del Manzoni. L’auto sarebbe quella di un’azienda fornitrice, e una prima sommaria ricostruzione vuole che il malcapitato guidatore abbia utilizzato la stradina interna che «circumnaviga» l’ospedale. Una volta entrato dal lato del Pronto Soccorso, sarebbe passato dal cancello che chiude l’accesso ai non addetti e che, appunto, permette di entrare in quella strada che corre attorno ai padiglioni.

Leggi anche:  Malore in Consiglio a Giussano durante la maratona per il bilancio VIDEO

Autista distratto

Forse, però, l’autista avrebbe sbagliato poi a uscire, ritrovandosi dall’altro lato della strada là dove, appunto, si trova la scalinata. A quel punto non si sarebbe accorto che quella che aveva davanti non era una rampa, bensì una scala, e l’avrebbe imboccata di gran carriera, accorgendosi solo in un secondo momento dell’errore. Ne è una prova il fatto che nel video, all’inizio, si vede l’auto a metà delle scale, col muso rivolto verso la discesa, intenta appunto a fare manovra per tornare in salita. Sarà vero? Il mistero resta. E il video continua a girare.