Continuano gli aiuti per il Perù dove soggiornano Silvia Caglio e Giacomo Crespi. La coppia sevesina, missionaria nell’Amazzonia peruviana, ha ricevuto dallo scorso avvento ben 4250 euro raccolti dalla Comunità Pastorale San Pietro da Verona di Seveso. I fondi serviranno per i progetti a Pucallpa, città in cui operano i due missionari.

Realizzato un oratorio estivo

“La vostra solidarietà è come un albero miracoloso: infatti darà frutti per quasi un anno intero senza mai fermarsi – scrivono i due dal Perù alla comunità –  A gennaio abbiamo potuto realizzare un oratorio estivo (evento inedito qui) dando la possibilità a moltissimi bambini e ragazzi di trovare nella parrocchia un luogo dove potersi incontrare, giocare e stare insieme imparando i valori della vita cristiana. Nei mesi successivi, grazie all’acquisto del materiale e alla formazione svolta con i giovani animatori dell’oratorio estivo è stato possibile dare un seguito alle attività di animazione e catechesi”.

In aumento il numero degli assistiti

Con il contributo dei sevesini è stato poi possibile aumentare il numero di persone assistite dal progetto “Identitad para todos”. Spiegano i due: “Si tratta di persone senza documenti e quindi “invisibili” ad ottenere il documento di identità e la possibilità di usufruire di diritti che per noi sono scontati. Ad esempio iscriversi a scuola, accedere al servizio sanitario, avere una pensione, poter essere assunti, firmare un contratto di vendita”. Un’offerta generosa che almeno fino a settembre aiuterà a proseguire con tutto questo: “Le necessità sono sempre tante, ma questa volta possiamo dire che una grande situazione di bisogno ha incontrato una altrettanto grande solidarietà” concludono Silvia e Giacomo.