Prima hanno iniziato a darsele di santa ragione, poi hanno inferito sulle vetture in sosta. Protagonisti un gruppo di stranieri che ieri, martedì, hanno distrutto delle auto in stazione, dal lato di piazza Castello.

I passanti danno l’allarme

Erano circa le 20 quando la Polizia di Stato è stata chiamata perché un passante aveva notato degli stranieri di origine africana che si picchiavano e rompevano bottiglie di vetro. Quindi inferivano su  alcune vetture in sosta. Ma non si sono limitati a danneggiare le auto, perché hanno anche disturbato i pendolari.

Arriva la Polizia

Giunti sul posto, gli agenti, hanno trovato però solo i cocci delle bottiglie rotte vicino all’ingresso della stazione. Non solo. Hanno anche trovato per terra quello che  restava di uno specchietto laterale di una autovettura danneggiata.  I testimoni hanno confermato che era stato un nordafricano sui vent’anni a strappare lo specchietto da una macchina parcheggiata lì di fronte. Ma nonostante i giri in stazione e tra i binari, a Polizia non è riuscita a individuare nessuno dei colpevoli. Sempre ieri, anche la Polizia locale è stata in stazione per un servizio antidroga.