Un viaggio in limousine come regalo dal nonno malato. L’amore dei nonni non ha limiti. Ce lo dimostra nonno Antonio, 61 anni, che ha regalato al nipote Mattia un viaggio su una limousine bianca per i suoi undici anni.

Un giro in limousine con amici, mamma e papà

“Non ci sarò nel giorno del tuo diciottesimo compleanno – ha spiegato due settimane fa nonno Antonio, gravemente malato, al nipote a cui è legatissimo – e voglio festeggiarti oggi come ti avrei festeggiato quel giorno”. Ed è così che giovedi scorso, ad attendere Antonio fuori dalla scuola primaria Gianni Rodari del Molinello di Cesano, c’era una lunga limousine bianca. A condividere il viaggio da star per un tour tra Cesano e Seveso, tredici amici e i suoi genitori, mamma Jenni e papà Diego. “Mio papà e Mattia hanno un legame fortissimo – racconta mamma Jenni – e si assomigliano molto: sono di poche parole, hanno una passione comune per la storia, non amano il calcio e adorano la musica: Mattia ha imparato a suonare sul pianoforte che aveva in casa mio padre. Quando papà non era ancora allettato gli piaceva accompagnarlo a fare acquisti, di giochi e vestiti, e a mangiare cinese, il suo ristorante preferito. Trascorrevano tantissimo tempo insieme. Mi ha commosso il fatto che abbia voluto fare a mio figlio un regalo tanto importante”. Mamma Jenni conserverà con amore lo speciale regalo di nonno Antonio. “Quando Mattia diventerà maggiorenne gli farò vedere le fotografie e i video della festa del suo undicesimo compleanno. E gli dirò: “Ecco, questo sarebbe stato il regalo di nonno Antonio per te, oggi”.