Una donna residente a Roncello che viveva da anni insieme a decine di animali, tra cui gatti e furetti, dovrà ora diminuire il numero dei suoi animali da compagnia.

La decisione del Tar

Gatti, cani, furetti e cincillà all’interno di un appartamento di via Montale. Un numero troppo alto per i giudici del Tar della Lombardia che hanno dato ragione al Comune di Roncello.  Comune che diversi anni fa aveva chiesto ad una cittadina, dopo la segnalazione di alcuni vicini, di ridurre il numero di animali presenti all’interno dello stabile. Sulla decisione del Tribunale amministrativo regionale ha pesato la legge Regionale che impone come numero massimo di animali all’interno di un’abitazione in 10, senza fare distinzione fra razze.

L’intervento dell’Ats

Nell’abitazione, poco dopo la sentenza, sono arrivati gli addetti dell’azienda sanitaria che aiutati dall’Enpa hanno portato 10 gatti e 2 furetti nel ricovero per animali di Monza. Questi verranno ora sottoposti ad esami ed eventuali vaccinazioni.

L’articolo completo e i dettagli di quanto accaduto in edicola sul Giornale di Vimercate di martedì, sfogliabile anche online su pc, tablet e smartphone.