Quale assicurazione per la casa? Sono diverse le formule per assicurare la propria casa. Oltre alle polizze per le catastrofi naturali le polizze sulle abitazioni possono tutelare il contraente anche contro l’incendio e la responsabilità civile verso terzi. Questi contratti di solito offrono una copertura anche per eventi naturali quali pioggia, grandine, vento e fulmini. Possono coprire inoltre danni causati da gas, caduta di aerei, fenomeni elettrici, eventi sociopolitici e altri, nonché danni indiretti (per esempio, le spese per trasporto macerie, spese di albergo sostenute a seguito dell’incidente, etc.). Ma anche danni da acqua (rotture accidentali di tubi, etc.) e rottura di cristalli.

Quale assicurazione per la casa?

La polizza di responsabilità civile verso terzi, infine, viene consigliata a tutti e soprattutto a chi possiede animali domestici e ha figli; è l’ideale per mettersi al riparo da spese impreviste perché copre i danni involontari (non intenzionali) provocati a terzi dall’assicurato o dai componenti del nucleo familiare nella vita privata. La Responsabilità Civile non prevede il rimborso per danni provocati ai propri familiari o all’assicurato. Accanto a queste formule è anche possibile prevedere un’assicurazione contro i furti domestici.

Leggi anche:  Detrazioni per il box auto 2018

Spazio all’assicuratore di fiducia

Se per una ragione o per l’altra in casa non avete potuto installare un sistema antifurto, si ha comunque la possibilità di tutelarsi stipulando una polizza ad hoc presso una delle principali compagnie assicurative che operano sul nostro territorio. Impostare una corretta azione di prevenzione a livello assicurativo, è un passo fondamentale che consente di creare le condizioni ideali per accrescere la sicurezza del privato. Così come delle grandi aziende. L’assicuratore di fiducia è in grado di proporre infinite soluzioni personalizzate in tema di prevenzione e sicurezza.