Ubriaco fuori dal bar, aggredisce anche i suoi soccorritori. Animi bollenti, a dispetto delle temperature da brivido di questi giorni, martedì sera, al Villaggio Snia di Cesano, dove i carabinieri della Tenenza cittadina sono intervenuti per una rissa all’esterno di un locale. Nei guai un trentanovenne di Seveso, nullafacente e noto alle forze dell’ordine, che dopo aver alzato troppo il gomito è finito nel mezzo di una rissa.
L’uomo, portato in caserma, è stato arrestato per resistenza e denunciato per rissa e lesioni personali.

L’uomo si è scagliato persino sui suoi soccorritori

Sono le 23.30 quando parte la telefonata al 118, che manda alla Snia un’ambulanza della Croce Bianca di Cesano: all’esterno di un locale c’è in corso una rissa. All’arrivo delle due gazzelle dei carabinieri c’è un fuggi fuggi generale.
In strada resta solo un sevesino di trentanove anni, M. A. I militari lo fermano. E’ visibilmente alterato e sul corpo porta i segni di lesioni per la lite che l’ha appena coinvolto.
Il sevesino viene fatto salire sull’ambulanza intervenuta insieme alle forze dell’ordine, per le medicazioni alle ferite, ma dà in escandescenza e si scaglia persino contro i suoi soccorritori. E’ una furia, tanto che, per renderlo inoffensivo, i carabinieri sono costretti a ricorrere persino allo spray urticante. Tranquillizzato e portato alla vicina tenenza di via Nazionale dei Giovi, il sevesino viene arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per rissa e per lesioni personali.