Alza il gomito e guida l’auto sui binari del tram a Limbiate. Nel contatto con le rotaie gli pneumatici sono scoppiati e fimavano. La Polizia locale ha fermato il conducente e dopo averlo sottoposto all’etilometro lo ha deferito all’autorità giudiziaria

Auto che percorreva la sede dei binari del tram

Nel primo pomeriggio di venerdì è arrivata alla centrale operativa del comando di piazza V Giornate la segnalazione di un veicolo che in via Dei Mille, procedeva lungo la sede dei binari del tram. Una pattuglia si è subito recata nel luogo indicato riscontrando la presenza di un’Alfa Romeo con targa romena che procedeva proprio sulle rotaie del Frecciarancio

Pneumatici surriscaldati e scoppiati

Il contatto con i binari aveva fato scoppiare gli pneumatici che addirittura fumavano a causa del surriscaldamento. Dopo alcuni metri, all’altezza della rotatoria tra via Casati e via Monte Bianco, gli agenti sono riusciti a fermare il veicolo. Alla guida c’era una 50enne di nazionalità rumena, residente in città e già noto ai vigili

Leggi anche:  Incidente a Limbiate, soccorso un motociclista

Etilometro positivo

Accompagnato in comando, l’automobilista è stato sottoposto a più test etilometrici che hanno rilevato un tasso alcolmico nel sangue piuttosto elevato. Il conducente è stato quindi deferito all’autorità giudiziaria perché alla guida in stato di ebbrezza e coinvolto in un incidente

Multe per le targhe e l’assenza di assicurazione

Procedendo negli accertamenti, gli agenti hanno scoperto che l’Alfa Romeo esponeva targhe rilasciate dall’autorità romena ma il veicolo risultava immatricolato in Italia. Illecito punibile con un’ammenda da 2000 a 8000 euro oltre alla confisca delle targhe per la distruzione. Il veicolo risultava inoltre sprovvisto di copertura assicurativa: quindi altra sanzione da 849 a 3.400 euro. L’auto è stata rimossa con un carro attrezzi