A Seregno i funerali dello studente 12enne morto lunedì per una leucemia fulminante.

Al Ceredo i funerali dello studente 12enne

Mercoledì pomeriggio gremita la chiesa parrocchiale del Ceredo per i funerali di Jason Borbona, il 12enne scomparso lunedì mattina all’ospedale di Monza a causa di  una leucemia fulminante. Tanti compagni di scuola, professori e amici hanno partecipato alle esequie celebrate da don Sergio Dell’Orto. Presenti anche i giovani compagni della squadra del Ceredo in cui giocava.

Lo striscione dei compagni e il casco dei Vigili del fuoco

Sulla bara bianca lo striscione con i messaggi pieni d’affetto scritti dai compagni della scuola media “Manzoni”, accanto un casco dei Vigili del fuoco. Jason da grande avrebbe voluto diventare un pompiere per aiutare gli altri, lui che aveva un animo generoso. All’esterno della chiesa un automezzo dei Vigili del fuoco della caserma locale, che ha suonato la sirena al momento dell’uscita del feretro accompagnato dagli applausi scroscianti dell’assemblea, stretta nell’abbraccio con i familiari distrutti da un grande dolore.

Leggi anche:  La qualità dell’aria peggiora in tutta la provincia DATI

“Nella sua piccola vita ha lasciato un segno”

“Nella sua piccola vita ha lasciato un segno – le parole del sacerdote durante l’omelia – Qui c’è tanta gente raccolta in silenzio, il gesto più bello con cui possiamo accompagnare Jason a questo incontro meraviglioso con Dio. Jason, come tutti i 12enni, cominciava a farsi grandi domande sulla propria vita: domande che adesso hanno tutte le risposte”. Don Sergio ha sottolineato il momento di grande dolore “ma oggi celebriamo la vita, non la morte”.