Sono proseguite fino a tarda sera, ieri, le ricerche di Giacomo Perego,  il 56enne disperso che si è allontanato da Trezzo martedì mattina (LEGGI QUI). Le Forze dell’ordine hanno usato anche i cani molecolari che hanno seguito una traccia fino a Capriate.

Il disperso sembra aver fatto perdere le sue tracce

La muta di cani addestrati nella ricerca di persone scomparse è partita dalla sede del comando della Polizia Locale e ha fiutato una pista che si dirigeva verso Capriate. I segugi sono arrivati fino alla scuola media di Capriate San Gervasio. A quel punto le Forze dell’ordine hanno passato a pettine la zona e l’intero edificio pubblico, convinti, che l’uomo si fosse nascosto all’interno. Ma, poi la pista si è fermata e di Giacomo Perego si sono nuovamente perse le tracce.

Il Comando della Locale è diventato il quartiere generale dei soccorsi

Nel cortile della palazzina di via Gramsci della Polizia si è formato un assembramento di uomini e mezzi. Principalmente dei Vigili del fuoco. Le Forze dell’ordine hanno continuato a pattugliare la città munite di una foto del disperso. Sono stati anche analizzati attentamente i filmati delle videocamere, ma di Giacomo Perego, ancora nessuna traccia.