Anziana investita da un’auto pirata. E’ successo sabato 30 dicembre, tra le vie Cesare Battisti e Donizetti.

Anziana investita: si cerca il pirata

L’ha travolta sulle strisce pedonali, si è fermato qualche secondo e poi è ripartito. I carabinieri da giorni sono a caccia di un pirata della strada che, nel primo pomeriggio di sabato 30 dicembre, ha investito una pensionata residente in città.
La donna,  83 anni, ha riportato fratture multiple che hanno interessato il braccio e la scapola destra. L’incidente si è verificato dopo pranzo, all’intersezione tra via Cesare Battisti e via Donizetti. L’anziana, caduta a terra, ha sbattuto violentemente la testa sull’asfalto e solo per un miracolo non ha riportato conseguenze più gravi. Il conducente del veicolo, invece, si è allontanato in direzione di via Marengo, senza prestarle alcun soccorso facendo di fatto perdere le sue tracce.

Carabinieri al lavoro

Spetta ora ai carabinieri risalire all’identità dell’automobilista. Preziosa potrebbe essere la testimonianza di un giovane passante che avrebbe fotografato con il telefonino la targa straniera del veicolo, un’auto di colore scuro. Dai primi riscontri sembrerebbe appartenere ad un cittadino di nazionalità ucraina ma le indagini, al momento, non hanno dato ancora l’esito sperato. Il conducente – se venisse identificato – rischia una denuncia e una pena che va da uno a 3 anni di reclusione, oltre al ritiro della patente.
Gravi le ferite riportate dalla pensionata, che stava attraversando sulle strisce per raggiungere il cimitero quando il veicolo in uscita da via Battisti l’ha urtata svoltando su via Donizetti. La donna è stata visitata e sottoposta agli accertamenti in pronto soccorso a Desio dove è arrivata in autoambulanza.

Leggi anche:  Scompare per settimane ritrovata a Rimini

35 giorni di prognosi

Dimessa con 35 giorni di prognosi, salvo complicazioni, all’anziana caratese sono state riscontrate un trauma cranico e facciale oltre a fratture della scapola, di un braccio e del volto.

Sul numero del Giornale di Carate in edicola oggi, martedì 9 gennaio, l’intervista esclusiva alla vittima.