Asilo Varedo: maestra arrestata per maltrattamenti. Dalle indagini avrebbe portato i bambini a vivere in una condizione di “timore, sottomissione e continua costrizione”.

Leggi anche: Asilo Varedo e maestra arrestata: dopo Vercelli la storia si ripete ANALISI

Asilo Varedo: maestra arrestata per maltrattamenti

Schiaffi, botte e minacce che avrebbero portato i bambini, tutti di età compresa tra i 4 e i 6 anni, a vivere in classe in una condizione di “timore, sottomissione e continua costrizione”. L’insegnante, una maestra italiana che insegna in una scuola di Varedo, è finita agli arresti domiciliari.

Ecco il video diffuso poco fa dal comando Provinciale dei Carabinieri di Milano che documenta le percosse in classe

La maestra aveva già subito un procedimento disciplinare

Tutto è partito da diverse segnalazioni fatte al dirigente scolastico da parte di alcuni genitori di una scuola di Varedo. Le segnalazioni riguardavano presunti maltrattamenti ai danni dei bambini della scuola, tutti di età compresa tra i 4 e i 6 anni, da parte di una maestra dell’Istituto. La donna che già in passato, in un altro istituto, aveva subito un procedimento disciplinare ed è stata rimossa dall’incarico ancora prima della conclusione delle indagini, come spiega il capitano della Compagnia di Desio, Mansueto Cosentino:

Leggi anche:  Femminicidio a Bovisio Masciago: parlano i vicini di casa VIDEO

La denuncia presentata dal dirigente

Il dirigente scolastico ha presentato subito denuncia ai Carabinieri e da quel momento sono scattate le indagini. Accurate attività investigative e tecniche da parte dei militari – soprattutto intercettazioni video e audio – hanno permesso di documentare i maltrattamenti. In particolare, secondo quanto riferito dai militari la maestra “oltre che violenta, era anche verbalmente aggressiva, prevaricatrice e inducente una condizione di timore, di sottomissione e di continua costrizione” nei confronti dei bambini, come spiega lo stesso comandante Cosentino:

Ecco un altro estratto dell’intervista a Cosentino

L’atteggiamento da “bullo”

La maestra aveva, secondo quanto riferito dai Carabinieri, un atteggiamento da vero e proprio “bullo” nei confronti dei piccoli alunni. Ad esempio del suo comportamento Cosentino riporta uno dei tanti episodi accaduti in classe:

Ai domiciliari

A seguito dell’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza e condotta dai Carabinieri della Stazione di Varedo, l’insegnante 45enne, italiana, ritenuta responsabile di maltrattamenti e stata sottoposta agli arresti domiciliari.

SEGUONO AGGIORNAMENTI