Bufera a Vimercate, la Lega chiede le dimissioni Biella. E’ arrivata al capolinea a Vimercate l’alleanza tra Forza Italia e Lega sancita in occasione delle elezioni amministrative del 2016.

“Ci ha tradito e insultato”

Nelle scorse ore la sezione locale del Carroccio ha diramato un comunicato con il quale chiede a Cristina Biella, candidata sindaco per il centrodestra ne 2016 ed eletta (l’unica della coalizione) in Consiglio comunale, di dimettersi immediatamente. Secondo i lumbard l’avvocato esponente di Forza Italia avrebbe tradito il mandato e negli ultimi giorni avrebbe diffuso, attraverso i socialnetwork, commenti poco edificanti nei confronti dell’accordo a livello nazionale per il Governo tra Lega e 5 Stelle. Il tutto condito, secondo i leghisti, da insulti inaccettabili.  Richiesta di dimissioni che Biella però respinge in maniera netta.

Il comunicato dei lumbard

“Possiamo affermare convintamente che se essere etichettati quali “populisti”, “demagoghi” o “ignoranti istituzionalmente” (queste le parole scritte da Biella sul suo profilo Facebook, ndr) significa avere il coraggio, la voglia, la passione civica per cercare di cambiare il modo di fare politica nel nostro paese, ebbene, lo siamo.  – si legge nel comunicato della sezione di Vimercate della Lega – Ed evidentemente la pensiamo al contrario rispetto a chi utilizza come misura del proprio agire politico la paura di perdere quei privilegi di casti tipici dei partiti personalistici, ormai al tracollo sul nostro territorio e in tutto il paese. Ci aspettiamo come principio di conformità e consequenzialità che tale paladino della coerenza – conclude senza appello il comunicato – lasci immediatamente lo scranno comunale ottenuto grazie alla fiducia accordata dai sostenitori della Lega di Vimercate”.

La replica di Biella sancisce la rottura definitiva

“La Lega chiede le mie dimissioni come consigliere comunale e capogruppo di Forza Italia? Non mi riguarda – ha replicato l’esponente forzista – Forse ai leghisti sfugge che due anni fa io ero il candidato sindaco di Forza italia, appoggiata dalla Lega. Tanto è vero che, una volta insediatami in Consiglio, ho formato il gruppo di Forza Italia. Detto questo, è evidente a tutti che a tradire la coalizione non sia stata Forza Italia, ma la Lega, sin dal ballottaggio che ha consentito al Movimento 5 Stelle di vincere le elezioni nel 2016 proprio grazie ai voti della Lega. A Forza Italia Vimercate non rimane che prendere atto del processo già in corso a livello nazionale e pertanto, con estrema fermezza, prendiamo le distanze dalla Lega, che nella sostanza si sposa con il M5S”.

Tutti i particolari sul Giornale di Vimercate in edicola martedì e sull’edizione digitale sfogliabile.