In un lago di sangue. Così è stata trovata in viale della Repubblica, a Lissone, una donna che è stata trasportata in gravi condizioni, in codice rosso, all’ospedale San Gerardo.

Il fatto

E’ accaduto poco prima delle 15, quando i carabinieri di Lissone e dell’aliquota Radiomobile sono intervenuti a Lissone in un parcheggio sterrato ai confini con Monza. Qui, era stata stata segnalata una donna, in un lago di sangue, con ferite da taglio a bordo di un’auto. Una segnalazione confermata all’arrivo dei militari. Sul posto i carabinieri hanno infatti trovato una donna di 46 anni, residente a Monza.

Le ferite

Secondo le ricostruzioni dei soccorritori e dei militari, le ferite, al collo e sull’avambraccio, sono da attribuirsi ad un gesto autolesionista, come la donna ha raccontato al personale pronto intervento sanitario e come emerso dagli strumenti da taglio trovati in suo possesso. La donna è stata trasportata in codice rosso all’ospedale di Monza.