Doppia intrusione alla scuola secondaria di primo grado “Galileo Galilei” di via San Marco.
Nel mirino dei ladri le macchinette del caffè e delle merendine. Entrambe le volte, infatti, i ladri hanno concentrato le loro attenzioni sui distributori automatici al primo piano.

Porte e finestre non sono state forzate

Identico il copione: hanno forzato i cassetti che contengono le monete del resto e li hanno ripuliti. Il bottino? Qualche decina di euro. La prima volta sono entrati nella notte tra domenica 19 e lunedì 20. La seconda qualche giorno dopo, tra giovedì 23 e venerdì 24.
Non ci sono segni di effrazione, né a porte né a finestre.
“Una bravata inutile di qualche ragazzino, che mi auguro non si ripeta mai più”, il duro commento del dirigente scolastico Rita Troiani. L’assessore all’Istruzione, Pietro Nicolaci, pensa all’installazione di un impianto di allarme per scongiurare altre intrusioni. «In giunta – spiega – avevamo già avviato una discussione sull’opportunità di dotare i nostri plessi scolastici di sistemi anti intrusione. Ormai le nostre scuole hanno diverse dotazioni elettroniche per la didattica, che è bene proteggere il più possibile”. Indagano i carabinieri.