Emergenza Omni: la Lega chiede un vertice con Comuni, Provincia e Regione. Solo poche settimane fa avevano fatto visita al centro scolastico Omnicompresivo per prendere visione dello stato del polo superiore di via Adda, al centro di polemiche per il degrado e per la mancanza di controlli e sicurezza. Oggi, dopo l’ennesimo incredibile raid notturno messo a segno nel fine settimane da studenti che hanno provocato danni ingenti e messo a segno furti,  tornano a chiedere interventi urgenti e un tavolo congiunto di Comuni, Provincia e Regione.

Questa la richiesta avanzata nella giornata di oggi, lunedì, dai deputati brianzoli della Lega Massimiliano Capitanio e Giulio Centemero.

“In quella scuola si può fare di tutto”

“La recente incursione vandalica all’interno dell’Omnicomprensivo, con danneggiamenti alle strutture e furto di attrezzature, ha messo a nudo ancora una volta la vulnerabilità del plesso scolastico – scrivono i due parlamentari del Carroccio –  Questo nuovo raid, purtroppo, è figlio della sensazione diffusa che all’interno si possa fare di tutto: spacciare, portare alcolici, entrare di notte indisturbati e impuniti. Gli interventi sulla sicurezza non sono più rimandabili: è necessario intervenire sul servizio di guardianìa diurna, sull’automatizzazione degli ingressi e soprattutto sulla videosorveglianza”.

“Convocare subito un tavolo sulla sicurezza”

“È necessario e urgente convocare un tavolo ad hoc sulla sicurezza – prosegue il comunicato –  per mettere insieme responsabilità e risorse dei Comuni, della Provincia e della Regione. Siamo certi di poter contare sulla piena collaborazione delle Forze dell’ordine. Per quanto di nostra competenza e utilità, noi siamo a disposizione fin da subito”.