Commozione e profondo dolore ai funerali di Luciano Gurzì: il saluto di famiglia e amici.  “Sei stato il papà migliore del mondo” così lo hanno ricordato le figlie. L’uomo, 55enne, è deceduto in un cantiere ad Arese per un malore mentre stava lavorando.

Gremita la basilica

In tantissimi hanno voluto portare a Luciano un ultimo saluto nella basilica dei Santi Siro e Materno dove si sono celebrati i funerali nel pomeriggio. Così don Gianni Cesena durante l’omelia: “Amici e familiari mi hanno raccontato che Luciano è sempre stata una persona che si è presa cura degli altri: della moglie, delle figlie e dei colleghi di lavoro. Ora si trova in un luogo dove c’è qualcuno che si prende cura di lui. Non dobbiamo però ricordarlo solo oggi, ma in ogni momento della nostra vita”.

Commovente il ricordo delle figlie

“Sei stato il papà migliore del mondo. Tutto questo sembra solo un incubo. Sappiamo che nonostante fisicamente non ci sarai più, sarai sempre al nostro fianco, come un angelo custode. Sei stato e sarai sempre il nostro eroe” le parole nella lettera scritta dalle figlie. Anche gli amici, al termine della funzione, hanno voluto ricordarlo: “Ti ricorderemo per i momenti trascorsi insieme. In queste circostanze il silenzio vale forse più delle parole. Non ti dimenticheremo mai”. La salma è stata poi portata al cimitero comunale per la tumulazione.