Gli Alpini di Villasanta sono pronti a far festa. E’ stato presentato ufficialmente il raduno sezionale di Monza e Brianza che si terrà in paese dal 2 giugno. Tante le iniziative organizzate dalla sezione villasantese, che proprio nel 2018 festeggia i 40 anni di attività.

La conferenza di presentazione in Comune

La sala consiliare del Comune di Villasanta ha ospitato la conferenza stampa di presentazione, andata in scena giovedì. Oltre al sindaco Luca Ornago, presenti i vertici della sezione alpina monzese e numerosi alpini.

“Due anni fa abbiamo presentato la nostra candidatura e abbiamo lavorato duramente per arrivare dove siamo ora – ha spiegato il capogruppo locale Gabriele Ancri – Il raduno cade in un momento molto particolare per la nostra sezione, che proprio quest’anno festeggia il 40esimo anno di attività”.

Il raduno prenderà il via il 2 giugno con un affascinante spettacolo teatrale in Villa Camperio dedicato agli Alpini. Quindi il clou dell’evento è previsto per il fine settimana del 16 e 17 giugno. In particolare domenica 17, quando in mattinata ci sarà l’ammassamento in piazza Europa, l’alzabandiera e la sfilata per le vie del paese. Intorno alle 11, in piazza del Comune, il momento istituzionale con i saluti del sindaco Ornago e il passaggio della stecca al Gruppo Alpini di Nova Milanese (che organizzerà il prossimo raduno). Quindi l’immancabile pranzo.

“Alla base di tutto per noi c’è l’amicizia e la voglia di stare insieme – ha dichiarato il presidente della sezione di Monza e Brianza Roberto Viganò – Questo però è solo l’inizio. Per noi sono fondamentali la memoria, il ricordo e la trasmissione di un certo tipo di valori. Su tutti la solidarietà”.

Il saluto del sindaco Luca Ornago

Nel corso del raduno sbarcheranno a Villasanta intorno ai 1.500 Alpini, che coloreranno di entusiasmo le vie del paese. Un impegno importante anche l’Amministrazione comunale:

“Per noi è un orgoglio poter ospitare questo raduno – ha spiegato il sindaco Luca Ornago – In questi quattro anni di mandato mi sono accorto di come gli Alpini non siano un’associazione, ma una vera e propria comunità. Attendiamo con grande adrenalina questo evento”.