Non accenna a diminuire l’allarme influenza in Brianza. Dopo Vimercateanche all’ospedale di Carate superlavoro per medici e infermieri

Influenza anche l’ospedale di Carate in allerta

Pronto Soccorso dell’ospedale di Carate Brianza sotto “stress”.  Il numero di accessi nel 2017 è si attesta attorno ai 42.000 con un aumento sensibile della
gravità dei pazienti assistiti in particolare nell’ultimo periodo dell’anno. Complice l’influenza stagionale nel mese di dicembre la percentuale dei codici rossi attribuiti all’ingresso è raddoppiata rispetto allo standard, attestandosi al 2% . Così come si è registrato un netto aumento dei codici gialli calcolati costantemente al 15% giornaliero.

Picchi di 150 pazienti al giorno

Aumento sensibile degli accessi al Pronto Soccorso, in particolare durante le festività natalizie: rispetto alla media dell’anno – 115 pazienti al giorno – nelle giornate dal 22 dicembre in poi si è arrivati anche a picchi di 150 pazienti.

Patologie polmonari e casi insufficienza respiratoria

Nelle ultime settimane – fanno sapere dalla struttura – si sono osservati diversi pazienti di età media e senza significativi fattori di rischio che hanno sviluppato forme infiammatorie polmonari e di insufficienza respiratoria a rapida evoluzione. Tanto da meritare trattamento interventistico e trasferimento presso Unità di Terapia Intensiva direttamente da Pronto Soccorso.

Leggi anche:  Incidente in Valassina 50enne gravissimo

Tanti piccoli in Pronto Soccorso

Molte anche le presenze pediatriche aumentate nell’ultimo periodo fino a una media di 30 casi al giorno. I pazienti più piccoli si sono presentati con patologie gastroenteriche e successivamente di tipo respiratorio. Molti i ricoveri in ospedale per questi motivi e i trasferimenti presso altri presidi (circa il 12%).

LEGGI ANCHE  245 accessi al giorno: al Pronto Soccorso è allarme influenza