Seregno, la discarica abusiva del Crocione finisce in Procura.

La discarica abusiva finisce in Procura

La discarica abusiva in via Solferino, nel quartiere Crocione, finisce con un esposto in Procura. E’ la clamorosa iniziativa del comitato di quartiere Meredo Sant’Ambrogio, che raccoglie le rimostranze e le proteste dei residenti con i rifiuti sotto le finestre di casa. Un enorme cumulo di sacchi dell’immondizia abbandonati sul ciglio della strada oltre a cassette di plastica, scarpe e vestiti, rifiuti ingombranti e persino una lavapanni.

esposto rifiuti

“Un grave pregiudizio alla salute pubblica”

«Riteniamo che ormai la situazione sia di grave pregiudizio alla salute pubblica – commenta il referente del comitato di quartiere, David Savoca – I residenti ci scrivono che non possono più aprire le finestre di casa perché non si respira. Probabilmente lo scarico abusivo avviene di notte, anche da gente che viene da fuori città. Ne abbiamo parlato anche con il comandante della Polizia locale”.

Esposto anche al commissario e Gelsia Ambiente

Oltre che in Procura, la segnalazione è stata inviata anche al commissario straordinario del Comune, Giorgio Zanzi, e a Gelsia Ambiente titolare della raccolta dei rifiuti in città. L’esposto verrà inviato anche ai candidati sindaco che vorranno incontrare il direttivo del comitato di quartiere, ai quali verrà mostrato anche il degrado in cui, da tempo, è abbandonata piazza Fari.