La Lega di Arcore in piazza con il presepe originale. Dopo le polemiche politiche esplose ad Arcore  la scorsa settimana per la decisione della parrocchia di allestire nella chiesa di Sant’Eustorgio un presepe con  la scena della Natività all’interno di un barcone simile a quello utilizzato dai migranti che attraversano il Mediterraneo, i militanti del Carroccio sono scesi in piazza, in largo Vela oggi,  sabato, per manifestare tutta la loro contrarietà.

In piazza con presepe e pandori

E lo hanno fatto portando con loro un presepe originale, con Gesù, Giuseppe e Maria al riparo nella più classica delle capanne. Non solo, i militanti lumbard hanno anche messo in vendita i pandori con marchio Melegatti per aiutare a loro modo i lavoratori dello storico marchio in crisi.

Arcore – Presepe portato in piazza dalla Lega Nord per protestare contro il presepe allestito in chiesa 

“Contrari alla Natività allestita in chiesa”

“Il presepe – spiega Laura Besana, segretario della sezione locale di Arcore – è tradizione, cultura e identità, anche spirituale, della nostra terra e della nostra gente. Un simbolo che continueremo sempre a difendere e tutelare.  Ribadiamo la nostra contrarietà alla rappresentazione della Natività fatta nella chiesa parrocchiale di Sant’Eustorgio: lasciamo la politica fuori dal presepe.”

“Solidali con i lavoratori della Melegatti”

“Siamo solidali – continua Alessandro Corbetta, coordinatore dei Giovani Padani della Brianza – ai dipendenti della Melegatti che stanno lottando duramente per mantenere la propria occupazione e rilanciare lo storico marchio. Acquistare i loro prodotti questo Natale, senza nulla togliere alle altre aziende del settore, vuol dire aiutare la nostra gente in difficoltà che sta rischiando di perdere il lavoro.”