Usano la scusa dell’acqua contaminata dal mercurio per raggirare una 62enne, ma i truffatori vengono messi in fuga. Uno finto tecnico dell’acqua, l’altro con una divisa da agente. Hanno agito a Desio.

Hanno agito in via Bengasi

La tentata truffa è avvenuta in via Bengasi. Per riuscire a farsi aprire la porta hanno usato la scusa di dover effettuare dei controlli della rete dell’acqua. Il falso tecnico, per essere più credibile, si è fatto accompagnare dal complice che per questa occasione vestiva i panni del finto agente. La donna, 62 anni, di età più giovane quindi rispetto alle solite vittime prescelte, ha capito immediatamente che di fronte aveva due truffatori professionisti.

Scoperti, si sono dati alla fuga

I due truffatori  hanno usato anche uno spray al peperoncino per simulare l’odore acre dell’acqua contaminata. La 62enne ha però capito che qualcosa non andava. Di conseguenza i furfanti, essendo stati scoperti, si sono dati subito alla fuga. Avvisati i carabinieri, questi hanno avviato le indagini per rintracciare i due imbroglioni. Contemporaneamente invitano sempre a chiamare il 112 per non cadere nella rete dei truffatori.