Sottoposta all’ interrogatorio di garanzia l’ex infermiera di Lomazzo responsabile delle morti in corsia all’ospedale di Saronno.

Morti in corsia, Laura Tarono sottoposta all’interrogatorio di garanzia

Questa mattina, lunedì 28 maggio, Laura Taroni, è stata sottoposta all’interrogatorio di garanzia in Tribunale a Busto Arsizio a seguito della custodia cautelare disposta dal Gip di Busto Arsizio Sara Cipolla relativamente all’omicidio della madre. La Taroni è l’infermiera del pronto soccorso di Saronno condannata in primo grado a 30 anni per l’omicidio della madre e del marito di cui è accusata in concorso con l’ex viceprimario Leonardo Cazzaniga. Nel novembre 2016 l’infermiera era stata sottoposta a custodia cautelare solo relativamente alla morte del marito. La donna, secondo quanto riportato dal suo avvocato Monica Alberti, si è avvalsa della facoltà di non rispondere.