Aveva nascosto la droga nella stampella. Ma la singolare trovata non gli ha evitato le manette.

Prima la lite, poi la droga

E’ successo tutto nel fine settimana, a Robbiano. Un egiziano, classe 1976, regolare ed incensurato, ha chiesto l’intervento dei carabinieri per una lite scoppiata con il suo coinquilino. Quest’ultimo un 29enne nato in Sudan, senza permesso di soggiorno, già noto alle forze dell’ordine.

All’arrivo della gazzella, il 29enne si è scagliato contro i militari che l’hanno poi fermato dopo una breve colluttazione. Era evidentemente sotto l’effetto dell’alcool e lamentava dolori alla gamba dovuti a delle placche. Visti i precedenti dell’uomo, i carabinieri hanno controllato la stampella che utilizzava per muoversi. E hanno fatto bene perché all’interno, celati, c’erano 6 grammi di hashish ed uno di cocaina.

E’ finito in carcere

Ambedue i contendenti sono finiti nei guai. L’egiziano è stato deferito per oltraggio a pubblico ufficiale. L’altro arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, oltre che per detenzione di sostanze stupefacenti.